LM Ingegneria Elettronica – Piano di studi

Il piano di studi è organizzato in 6 indirizzi, che spaziano dalla nanoelettronica fino all’automotive. Il primo anno è costituito da insegnamenti in area prevalentemente elettronica, mentre il secondo anno è costituito da esami a scelta, che si collegano alle diverse discipline dell’informazione. 

Scopri tutti gli indirizzi dell’anno accademico 2019/2020

Nanoelectronics & Photonics

I dispositivi nanoelettronici e fotonici stanno rivoluzionando i campi dell’efficienza energetica, dell’illuminazione, del fotovoltaico, delle comunicazioni ottiche, e del biomedicale. Questo indirizzo approfondisce la tecnologia e il funzionamento di questi dispositivi, con focus specifico su LED e laser, fotovoltaico, elettronica organica, ottica quantistica, nano- e bio-fotonica, componenti per l’efficienza energetica, qualità e affidabilità. Le conoscenze acquisite sui dispositivi saranno fondamentali per lo sviluppo di sistemi affidabili ed efficienti.
.

1° Anno – Obbligatori

Il corso è dedicato allo studio di dispositivi per la trasmissione e il trattamento di segnali a microonde, allo studio e alla misura in laboratorio dei parametri di scattering, e all’utilizzo di fibre ottiche.

Sviluppare approfondite capacità di analisi di circuiti elettronici analogici a transistor e amplificatori operazionali (risposta in frequenza, retroazione e stabilità). Capacità di effettuare progetti semplici e utilizzare un simulatore circuitale.

Conoscenze essenziali su strumentazione e metodi di misura per circuiti e dispositivi elettronici. Il laboratorio sviluppa la sensibilità agli aspetti quantitativi, di approssimazione ed incertezza necessari negli studi ingegneristici.

Il corso illustra le tecniche di analisi e progetto dei principali blocchi circuitali analogici alla base dei sistemi elettronici integrati complessi.

Il corso fornisce competenze avanzate sul funzionamento dei dispositivi microelettronici, sulle relative tecniche di analisi e sulle più moderne tecniche di fabbricazione

Il corso tratta aspetti di progettazione e controllo di circuiti elettronici per la conversione dell’energia elettrica quali convertitori dc-dc, raddrizzatori ad elevato fattore di potenza ed inverter.

2° Anno – Obbligatori

LED, lasers, solar cells and photodetectors are key components for energy efficiency, illumination, biomedical devices, communication systems, consumer electronics. Within this course, students will learn the properties and technologies of optoelectronic and electronic devices used in highly innovative fields, including high efficiency illumination, photovoltaics, optical communication networks, RF communications and energy conversion.

Il corso illustra i concetti di base dell’affidabilità, le tecniche di analisi dei dati, i principali modelli di accelerazione e i meccanismi fisici di guasto dei circuiti integrati.

2° Anno – A scelta

Nanophotonics is an emerging field of study that deals with emission, propagation, manipulation, and detection of photons in structures of nanometers in size. Within the course, nanostructures will be considered for light generation (quantum wells, nanocrystals, nanowires), light propagation (dielectric and plasmonic nanowaveguides) and light manipulation (photonic crystals, metamaterials, resonant gratings). The course will also review practical methods to build, characterize, and simulate nanophotonic structures and devices.

This course is devoted to the interactions of light with living tissues and their technological applications to non-invasive biomedical imaging and treatments techniques. The topics covered by this course include fundamentals of light and matter, light-tissue interactions (light scattering and absorption in tissues), principles of lasers and non-linear optics as preliminaries to later discuss applications such as optical microscopy, biomedical imaging, spectroscopic techniques, plasmonics and photonic biosensing.

The course provides advanced knowledge, both theoretical and experimental, about the characteristics and the principles of optical fiber systems and the relative devices. The student will also have the opportunity to perform several experimental activity in the lab, learning how to use the main instruments and devices used in optical fiber networks.

Il corso è rivolto ai dispositivi organici. Gli obiettivi sono illustrare: i dispositivi organici con particolare riferimento agli OLED; le tecniche di costruzione, caratterizzazione e analisi mediante esperienze di laboratorio

Il corso serve a rafforzare la consoscenza della luce, con un particoalre approforndimento alle diverse proprietà dei fotoni, e ai principi per i quali un laser può generare output molto diversi. Su questa base vengono introdotte nuove tecnologie, quantistiche e classiche, che si stanno rapidamente sviluppando.

The course discusses physical chemistry properties of the solid surface, including surface energy, electrostatic and steric stabilization. It also describes the chemical synthesis of nanoparticles (metals, semiconductors, oxides), nanorods, nanowires, nanotubes, and thin films depositions. The students will synthesize and characterize different nanomaterials in the lab and will also visit nanotechnology research centers to get direct experience of current technological processes.

The course discusses optical properties of matter at molecular scale. Spectroscopy and radioscopy are introduced to study spectral and reflectance of materials, hyperspectral optical configurations and sensors. The course also covers surface plasmon, Kretschman configuration, nanostructured plasmonic sensors, lithography, metamaterials for lenses. Selected applications are presented to geology and agriculture (e.g. remote water detection), food industry, gas sensing, and medical diagnostics.

L’insegnamento fornisce le nozioni fondamentali relative al dimensionamento di massima degli impianti di illuminazione con particolare attenzione anche alle metodologie, tecniche e strumentazione utilizzate in fase di verifica delle prestazioni degli impianti stessi. Le conoscenze acquisite sono alla base di una progettazione illuminotecnica attenta, tra l’altro, al risparmio energetico all’incremento della sicurezza stradale, alla creazione di ambienti di lavoro o svago il più possibile confortevoli, alla creazione di condizioni che permettano la migliore fruizione di opere d’arte garantendo la loro migliore conservazione.

Il corso permette agli studenti di acquisire le competenze riguandati gli effetti delle radiazioni sui componenti e sistemi elettronici e le tecniche di mitigazione e previsione per applicazioni spaziali

Tutti gli studenti dovranno svolgere uno stage da 6 CFU in un laboratorio dell’Università di Padova, o in un centro di ricerca esterno, o in un’azienda del settore. Lo stage può essere svolto sia nel contesto locale, sia nel contesto internazionale. Lo studente può trovare il tirocinio indipendentemente, o con l’aiuto di un referente di facoltà. Si suggerisce di abbinare lo stage alla tesi da 18 CFU: in questo modo sarà possibile ottenere un numero totale di 24 CFU, svolgendo un’attività significativa e formativa.

Gli studenti completeranno il percorso di studi con una tesi magistrale da 18 CFU, che può essere associata al tirocinio per un totale di 24 CFU. La tesi può essere svolta:

  • all’interno del dipartimento, spesso nell’ambito di ambiziosi progetti di ricerca sulle tecnologie più innovative
  • in industrie nazionali e internazionali, dove sono sviluppati dispositivi e sistemi elettronici allo stato dell’arte
  • nell’ambito dei numerosi flussi erasmus e accordi bilaterali con università e istituti di ricerca internazionali

Una tesi magistrale di successo in questi ambiti è un ottimo presupposto per un programma di dottorato, svolto nell’ambito dei numerosi progetti di ricerca svolti dal dipartimento.

Electronics for energy

La conversione ed il controllo efficiente dell’energia sono le fondamenta di uno sviluppo sostenibile e costituiscono il cuore di tutti gli apparati elettrici/elettronici, dallo sfruttamento di sorgenti di energia rinnovabile  all’elettronica di consumo, dai sistemi biomedicali ai trasporti (automobili, treni, aerei). Questo indirizzo fornisce gli strumenti per una piena comprensione dei circuiti di conversione dell’energia, e favorisce lo sviluppo di capacità progettuali, sia della parte di potenza dei convertitori, sia dei sistemi di controllo analogico/digitale e di supervisione.

1° Anno – Obbligatori

Il corso è dedicato allo studio di dispositivi per la trasmissione e il trattamento di segnali a microonde, allo studio e alla misura in laboratorio dei parametri di scattering, e all’utilizzo di fibre ottiche.

Sviluppare approfondite capacità di analisi di circuiti elettronici analogici a transistor e amplificatori operazionali (risposta in frequenza, retroazione e stabilità). Capacità di effettuare progetti semplici e utilizzare un simulatore circuitale.

Conoscenze essenziali su strumentazione e metodi di misura per circuiti e dispositivi elettronici. Il laboratorio sviluppa la sensibilità agli aspetti quantitativi, di approssimazione ed incertezza necessari negli studi ingegneristici.

Il corso illustra le tecniche di analisi e progetto dei principali blocchi circuitali analogici alla base dei sistemi elettronici integrati complessi.

Il corso fornisce competenze avanzate sul funzionamento dei dispositivi microelettronici, sulle relative tecniche di analisi e sulle più moderne tecniche di fabbricazione

Il corso tratta aspetti di progettazione e controllo di circuiti elettronici per la conversione dell’energia elettrica quali convertitori dc-dc, raddrizzatori ad elevato fattore di potenza ed inverter.

2° Anno – Obbligatori

Il corso è dedicato allo studio di reti elettriche intelligenti (smart grids, microgrids, nanogrids), con forte penetrazione della generazione distribuita da sorgenti rinnovabili interfacciate alla rete mediante convertitori di potenza elettronici.

2° Anno – A scelta

Il corso si propone di fornire gli strumenti e le competenze di base che permettano di rendere un progetto conforme alle norme UE associate alla marcatura CE, con particolare riferimento agli aspetti della compatibilità elettromagnetica e della sicurezza elettrica.

LED, lasers, solar cells and photodetectors are key components for energy efficiency, illumination, biomedical devices, communication systems, consumer electronics. Within this course, students will learn the properties and technologies of optoelectronic and electronic devices used in highly innovative fields, including high efficiency illumination, photovoltaics, optical communication networks, RF communications and energy conversion.

Il corso copre le principali famiglie di dispositivi per la conversione elettrochimica e lo stoccaggio di energia, incluse le batterie primarie e secondarie, celle a combustibile, celle fotovoltaiche e batterie di flusso redox. Il corso si completa con la discussione delle principali famiglie di: (a) celle a combustibile, comprese PEMFC, PAFC, MCFC e SOFC, (b) batterie redox flusso, quali i sistemi convenzionali e ibridi, e (c) le cellule fotovoltaiche.

Il corso fornirà le seguenti conoscenza:

  • Motivazioni per l’introduzione dei veicoli elettrici stradali.
  • Sistemi e dispositivi utilizzati per la propulsione elettrica.
  • Sistemi e dispositivi per la generazione e lo stoccaggio di energia a bordo dei veicoli elettrici.
  • Architettura e il funzionamento dei veicoli elettrici e ibridi. Infrastrutture di ricarica convenzionali e wireless.
  • Sistemi per la guida by-wire dei veicoli stradali.

Pilastro della formazione dell’Ingegnere dell’Automazione, introduce ai fondamenti dei modelli di stato lineari: i controllori in retroazione dallo stato, gli stimatori dello stato e il controllo ottimo lineare quadratico.

Tutti gli studenti dovranno svolgere uno stage da 6 CFU in un laboratorio dell’Università di Padova, o in un centro di ricerca esterno, o in un’azienda del settore. Lo stage può essere svolto sia nel contesto locale, sia nel contesto internazionale. Lo studente può trovare il tirocinio indipendentemente, o con l’aiuto di un referente di facoltà. Si suggerisce di abbinare lo stage alla tesi da 18 CFU: in questo modo sarà possibile ottenere un numero totale di 24 CFU, svolgendo un’attività significativa e formativa.

Gli studenti completeranno il percorso di studi con una tesi magistrale da 18 CFU, che può essere associata al tirocinio per un totale di 24 CFU. La tesi può essere svolta:

  • all’interno del dipartimento, spesso nell’ambito di ambiziosi progetti di ricerca sulle tecnologie più innovative
  • in industrie nazionali e internazionali, dove sono sviluppati dispositivi e sistemi elettronici allo stato dell’arte
  • nell’ambito dei numerosi flussi erasmus e accordi bilaterali con università e istituti di ricerca internazionali

Una tesi magistrale di successo in questi ambiti è un ottimo presupposto per un programma di dottorato, svolto nell’ambito dei numerosi progetti di ricerca svolti dal dipartimento.

Integrated circuits

I circuiti integrati connettono su un singolo chip i dispositivi micro e nanoelettronici resi disponibili dalle tecnologie dei semiconduttori  per realizzare i sistemi elettronici che pervadono ormai tutte le applicazioni, dalle automobili agli smartphone ai sistemi biomedicali alla robotica. Questo indirizzo approfondisce la struttura, i principi di funzionamento, le tecniche di progetto e di verifica sperimentale dei circuti analogici e digitali realizzati tramite integrazione monolitica dei dispositivi attivi e passivi.

1° Anno – Obbligatori

Il corso è dedicato allo studio di dispositivi per la trasmissione e il trattamento di segnali a microonde, allo studio e alla misura in laboratorio dei parametri di scattering, e all’utilizzo di fibre ottiche.

Sviluppare approfondite capacità di analisi di circuiti elettronici analogici a transistor e amplificatori operazionali (risposta in frequenza, retroazione e stabilità). Capacità di effettuare progetti semplici e utilizzare un simulatore circuitale.

Conoscenze essenziali su strumentazione e metodi di misura per circuiti e dispositivi elettronici. Il laboratorio sviluppa la sensibilità agli aspetti quantitativi, di approssimazione ed incertezza necessari negli studi ingegneristici.

Il corso illustra le tecniche di analisi e progetto dei principali blocchi circuitali analogici alla base dei sistemi elettronici integrati complessi.

Il corso fornisce competenze avanzate sul funzionamento dei dispositivi microelettronici, sulle relative tecniche di analisi e sulle più moderne tecniche di fabbricazione

Il corso tratta aspetti di progettazione e controllo di circuiti elettronici per la conversione dell’energia elettrica quali convertitori dc-dc, raddrizzatori ad elevato fattore di potenza ed inverter.

2° Anno – Obbligatori

Questo insegnamento è focalizzato sulla progettazione dei principali circuiti integrati analogici. Lo studente verrà introdotto alle soluzioni architetturali e circuitali più consone alle moderne tecnologie integrate per quei macroblocchi funzionali comuni alla maggior parte dei sistemi elettronici, come filtri e convertitori analogico/digitale. Una parte consistente delle ore di lezione è svolta in laboratorio.

Il corso illustra le tecniche di progetto dei circuiti integrati a radiofrequenza sia con componenti concentrati che distribuiti, sottolineando le specificità delle realizzazioni monolitiche di tali sistemi.

2° Anno – A scelta

Sviluppare capacità di progettazione di circuiti elettronici analogici seguendo l’esempio del progetto di un amplificatore audio di potenza. Progetto, realizzazione e test di un prototipo di circuito assegnato in aula.

Nel corso vengono insegnati i metodi, le tecnologie e l’utilizzo degli strumenti CAD che permettono di realizzare sistemi digitali ad alta integrazione. Vengono svolte diverse lezioni in laboratorio per permettere allo studente di esplorare tutti gli aspetti dell’implementazione semicustom.

Il corso si propone di fornire gli strumenti e le competenze di base che permettano di rendere un progetto conforme alle norme UE associate alla marcatura CE, con particolare riferimento agli aspetti della compatibilità elettromagnetica e della sicurezza elettrica.

Il corso si propone di far acquisire agli studenti competenze specifiche nel progetto, realizzazione e caratterizzazione sperimentale di antenne e di collegamenti basati sulla trasmissione wireless.

The course discusses forthcoming 5G communication standards, focusing on two key technologies: orthogonal frequency division multiplexing (OFDM), and multiple-input multiple-output (MIMO) systems. The evolution of mobile networks is presented at different layers (physical: filterbanks, massive MIMO; medium access: mm-wave, OFDMA; network: small cells/cloud), also discussing resource allocation, channel estimation, and decoding techniques for MIMO/OFDM, as well as standard developments.

The course exploits basic signal analysis knowledge that the student is assumed to have acquired from previous studies to explore advanced concepts in the field of digital signal processing. The course will review Z-transform, linear time-invariant systems, FIR/IIR filters, to investigate the design and usage of digital filters, interpolation/decimation of digital signals, frequency analysis of digital signals. Practical application examples, useful in many areas of information engineering, will be provided.

under construction

Pilastro della formazione dell’Ingegnere dell’Automazione, introduce ai fondamenti dei modelli di stato lineari: i controllori in retroazione dallo stato, gli stimatori dello stato e il controllo ottimo lineare quadratico.

The course gives the fundamental principles of radio communication in terms of channel behavior and technological exploitation, detailing the contexts of physical layer (PHY), channel access (LINK), and networking procedures (NET). The student will become knowledgeable about modern centralized and distributed wireless systems such as IEEE 802.11 (a/g/n/h) and Wireless Sensor Networks (IEEE 802.15.4). Also, (s)he will get to know related packet-based application-layer / network coding.

Tutti gli studenti dovranno svolgere uno stage da 6 CFU in un laboratorio dell’Università di Padova, o in un centro di ricerca esterno, o in un’azienda del settore. Lo stage può essere svolto sia nel contesto locale, sia nel contesto internazionale. Lo studente può trovare il tirocinio indipendentemente, o con l’aiuto di un referente di facoltà. Si suggerisce di abbinare lo stage alla tesi da 18 CFU: in questo modo sarà possibile ottenere un numero totale di 24 CFU, svolgendo un’attività significativa e formativa.

Gli studenti completeranno il percorso di studi con una tesi magistrale da 18 CFU, che può essere associata al tirocinio per un totale di 24 CFU. La tesi può essere svolta:

  • all’interno del dipartimento, spesso nell’ambito di ambiziosi progetti di ricerca sulle tecnologie più innovative
  • in industrie nazionali e internazionali, dove sono sviluppati dispositivi e sistemi elettronici allo stato dell’arte
  • nell’ambito dei numerosi flussi erasmus e accordi bilaterali con università e istituti di ricerca internazionali

Una tesi magistrale di successo in questi ambiti è un ottimo presupposto per un programma di dottorato, svolto nell’ambito dei numerosi progetti di ricerca svolti dal dipartimento.

Biomedical & Healthcare

L’elettronica e i biosensori sono al cuore dei sistemi medicali. Questo indirizzo affronta le tematiche relative allo sviluppo di sistemi elettronici per applicazione biomedicale, con approfondimenti specifici in diversi campi, inclusi quelli dei biosensori, della biofotonica, dell’analisi di segnali biologici e dell’elettronica organica.

1° Anno – Obbligatori

Il corso è dedicato allo studio di dispositivi per la trasmissione e il trattamento di segnali a microonde, allo studio e alla misura in laboratorio dei parametri di scattering, e all’utilizzo di fibre ottiche.

Sviluppare approfondite capacità di analisi di circuiti elettronici analogici a transistor e amplificatori operazionali (risposta in frequenza, retroazione e stabilità). Capacità di effettuare progetti semplici e utilizzare un simulatore circuitale.

Conoscenze essenziali su strumentazione e metodi di misura per circuiti e dispositivi elettronici. Il laboratorio sviluppa la sensibilità agli aspetti quantitativi, di approssimazione ed incertezza necessari negli studi ingegneristici.

Il corso illustra le tecniche di analisi e progetto dei principali blocchi circuitali analogici alla base dei sistemi elettronici integrati complessi.

Il corso fornisce competenze avanzate sul funzionamento dei dispositivi microelettronici, sulle relative tecniche di analisi e sulle più moderne tecniche di fabbricazione

Il corso tratta aspetti di progettazione e controllo di circuiti elettronici per la conversione dell’energia elettrica quali convertitori dc-dc, raddrizzatori ad elevato fattore di potenza ed inverter.

2° Anno – Obbligatori

Questo insegnamento è focalizzato sulla progettazione dei principali circuiti integrati analogici. Lo studente verrà introdotto alle soluzioni architetturali e circuitali più consone alle moderne tecnologie integrate per quei macroblocchi funzionali comuni alla maggior parte dei sistemi elettronici, come filtri e convertitori analogico/digitale. Una parte consistente delle ore di lezione è svolta in laboratorio.

2° Anno – A scelta

Il corso è rivolto ai dispositivi organici. Gli obiettivi sono illustrare: i dispositivi organici con particolare riferimento agli OLED; le tecniche di costruzione, caratterizzazione e analisi mediante esperienze di laboratorio

Il corso presenta alcuni tipi di biosensori basati principalmente su metodi di trasduzione elettrica, e varie tecnologie di produzione per utilizzi in diversi campi di applicazione, in primis quello biomedico

This course is devoted to the interactions of light with living tissues and their technological applications to non-invasive biomedical imaging and treatments techniques. The topics covered by this course include fundamentals of light and matter, light-tissue interactions (light scattering and absorption in tissues), principles of lasers and non-linear optics as preliminaries to later discuss applications such as optical microscopy, biomedical imaging, spectroscopic techniques, plasmonics and photonic biosensing.

Il corso si propone di fornire gli strumenti e le competenze di base che permettano di rendere un progetto conforme alle norme UE associate alla marcatura CE, con particolare riferimento agli aspetti della compatibilità elettromagnetica e della sicurezza elettrica.

Questo insegnamento è focalizzato sulla progettazione dei principali circuiti integrati analogici. Lo studente verrà introdotto alle soluzioni architetturali e circuitali più consone alle moderne tecnologie integrate per quei macroblocchi funzionali comuni alla maggior parte dei sistemi elettronici, come filtri e convertitori analogico/digitale. Una parte consistente delle ore di lezione è svolta in laboratorio.

Studio ed analisi di alcuni dei tipici problemi di natura informatica in ambito sanitario: analisi di problematiche sanitarie richiedenti l’uso di tecnologie informatiche e implementazione al calcolatore delle soluzioni stato dell’arte.

Metodi per l’analisi e l’interpretazione di segnali biologici, con particolare attenzione alle modalità di validazione e di confronto tra soluzioni alternative. Analisi di segnali bioelettrici quali ECG, EEG, EMG,EP, ERP con finalità sia in ambito clinico che di ricerca.

This is a monographic course on neurophysiology, functional neuroscience, and brain computer interfaces. First, it reviews the neurophysiology of movement (reflexes, posture, balance, sensorimotor systems), then synaptic physiology, plasticity, functional organization of brain areas, perception (vision, hearing) and cognitive brain functions. Finally, it presents, through a series of laboratory sessions, brain computer interfaces and their application to recovery from movement disorders, stroke, and ALS.

Metodologie e tecnologie proprie dell’ingegneria necessarie allo studio del sistema nervoso centrale. Tecniche di neurovisualizzazione nello studio dei processi fisiopatologici cerebrali (tomografia ad emissione di positroni, e risonanza magnetica) e metodi di post-elaborazione comunemente usati per il neuroimaging.

The course targets the principles of user-centered design, cognitive ergonomics, user experience, and usability to investigate how the human experience of interacting with automated computing machines can be made simple, pleasant, and overall satisfactory. Case studies from websites, apps, smart city applications will be presented and paradigm and design criteria will be reviewed and discussed. Also, the program will touch accessibility and universal design of interfaces as well as social computing and ergonomics.

Tutti gli studenti dovranno svolgere uno stage da 6 CFU in un laboratorio dell’Università di Padova, o in un centro di ricerca esterno, o in un’azienda del settore. Lo stage può essere svolto sia nel contesto locale, sia nel contesto internazionale. Lo studente può trovare il tirocinio indipendentemente, o con l’aiuto di un referente di facoltà. Si suggerisce di abbinare lo stage alla tesi da 18 CFU: in questo modo sarà possibile ottenere un numero totale di 24 CFU, svolgendo un’attività significativa e formativa.

Gli studenti completeranno il percorso di studi con una tesi magistrale da 18 CFU, che può essere associata al tirocinio per un totale di 24 CFU. La tesi può essere svolta:

  • all’interno del dipartimento, spesso nell’ambito di ambiziosi progetti di ricerca sulle tecnologie più innovative
  • in industrie nazionali e internazionali, dove sono sviluppati dispositivi e sistemi elettronici allo stato dell’arte
  • nell’ambito dei numerosi flussi erasmus e accordi bilaterali con università e istituti di ricerca internazionali

Una tesi magistrale di successo in questi ambiti è un ottimo presupposto per un programma di dottorato, svolto nell’ambito dei numerosi progetti di ricerca svolti dal dipartimento.

Consumer electronics & domotics

Il mercato dell’elettronica di consumo è in continua espansione, grazie allo sviluppo di sistemi sempre più avanzati e innovativi. Le industrie locali e internazionali richiedono competenze in questo settore, che è in rapida evoluzione. Questo indirizzo permette di approfondire le tematiche relative allo sviluppo di sistemi elettronici per l’elettronica di consumo, con applicazione nell’illuminazione, nelle comunicazioni, nell’automotive, nella domotica, nell’automazione, nell’internet of things. Una vasta lista di esami a scelta permette una stretta interazione con le altre discipline dell’area dell’informazione

1° Anno – Obbligatori

Il corso è dedicato allo studio di dispositivi per la trasmissione e il trattamento di segnali a microonde, allo studio e alla misura in laboratorio dei parametri di scattering, e all’utilizzo di fibre ottiche.

Sviluppare approfondite capacità di analisi di circuiti elettronici analogici a transistor e amplificatori operazionali (risposta in frequenza, retroazione e stabilità). Capacità di effettuare progetti semplici e utilizzare un simulatore circuitale.

Conoscenze essenziali su strumentazione e metodi di misura per circuiti e dispositivi elettronici. Il laboratorio sviluppa la sensibilità agli aspetti quantitativi, di approssimazione ed incertezza necessari negli studi ingegneristici.

Il corso illustra le tecniche di analisi e progetto dei principali blocchi circuitali analogici alla base dei sistemi elettronici integrati complessi.

Il corso fornisce competenze avanzate sul funzionamento dei dispositivi microelettronici, sulle relative tecniche di analisi e sulle più moderne tecniche di fabbricazione

Il corso tratta aspetti di progettazione e controllo di circuiti elettronici per la conversione dell’energia elettrica quali convertitori dc-dc, raddrizzatori ad elevato fattore di potenza ed inverter.

2° Anno – Obbligatori

Questo insegnamento è focalizzato sulla progettazione dei principali circuiti integrati analogici. Lo studente verrà introdotto alle soluzioni architetturali e circuitali più consone alle moderne tecnologie integrate per quei macroblocchi funzionali comuni alla maggior parte dei sistemi elettronici, come filtri e convertitori analogico/digitale. Una parte consistente delle ore di lezione è svolta in laboratorio.

LED, lasers, solar cells and photodetectors are key components for energy efficiency, illumination, biomedical devices, communication systems, consumer electronics. Within this course, students will learn the properties and technologies of optoelectronic and electronic devices used in highly innovative fields, including high efficiency illumination, photovoltaics, optical communication networks, RF communications and energy conversion.

2° Anno – A scelta

Il corso illustra le tecniche di progetto dei circuiti integrati a radiofrequenza sia con componenti concentrati che distribuiti, sottolineando le specificità delle realizzazioni monolitiche di tali sistemi.

The course provides advanced knowledge, both theoretical and experimental, about the characteristics and the principles of optical fiber systems and the relative devices. The student will also have the opportunity to perform several experimental activity in the lab, learning how to use the main instruments and devices used in optical fiber networks.

This course considers the main issues related to the acquisition of information from the empirical world and the analysis of information quality. Through the proposed laboratory activity, students are offered an interesting learning opportunity on the design of measurement applications based on commercial devices.

Il corso si propone di far acquisire agli studenti competenze specifiche nel progetto, realizzazione e caratterizzazione sperimentale di antenne e di collegamenti basati sulla trasmissione wireless.

Il corso illustra i concetti di base dell’affidabilità, le tecniche di analisi dei dati, i principali modelli di accelerazione e i meccanismi fisici di guasto dei circuiti integrati.

Nel corso vengono insegnati i metodi, le tecnologie e l’utilizzo degli strumenti CAD che permettono di realizzare sistemi digitali ad alta integrazione. Vengono svolte diverse lezioni in laboratorio per permettere allo studente di esplorare tutti gli aspetti dell’implementazione semicustom.

under construction

Pilastro della formazione dell’Ingegnere dell’Automazione, introduce ai fondamenti dei modelli di stato lineari: i controllori in retroazione dallo stato, gli stimatori dello stato e il controllo ottimo lineare quadratico.

The course exploits basic signal analysis knowledge that the student is assumed to have acquired from previous studies to explore advanced concepts in the field of digital signal processing. The course will review Z-transform, linear time-invariant systems, FIR/IIR filters, to investigate the design and usage of digital filters, interpolation/decimation of digital signals, frequency analysis of digital signals. Practical application examples, useful in many areas of information engineering, will be provided.

The course discusses forthcoming 5G communication standards, focusing on two key technologies: orthogonal frequency division multiplexing (OFDM), and multiple-input multiple-output (MIMO) systems. The evolution of mobile networks is presented at different layers (physical: filterbanks, massive MIMO; medium access: mm-wave, OFDMA; network: small cells/cloud), also discussing resource allocation, channel estimation, and decoding techniques for MIMO/OFDM, as well as standard developments.

The subject aims at providing basic knowledge of modern telecommunication architectures, as well as fundamental mathematical tools for the modelling, design and analysis of telecommunications networks and services. The course will also give you some practical experience with network protocols and devices, thanks to a series of lab experiences that will introduce you to the art of router and socket programming. Ancillary to all this knowledge, the course will help you develop some basic management skills that shall belong to the baggage of each engineer. Some of the topics that will be considered by the course are data traffic sources, multimedia streams and content, packet switched networks: basics of data networks, ISO/OSI and TCP/IP protocol stacks, congestion control and scheduling algorithms and the application layer

The course offers a guided tour of 3D computer vision, 3D graphics and machine learning tools to develop virtual and augmented reality applications. After a description of imaging systems, the course reviews how to build a 3D model starting from 2D pictures and/or depth sensors, also by means of machine learning techniques, and finally the process of rendering real or virtual 3D models to standard images and 3D/AR devices. Students will experience computer vision, deep learning and augmented reality techniques during lab sessions. A beginners’ tutorial on Unity will be provided as well.

The computer vision courses presents the principles and techniques for image processing, understanding and analysis. The course will show how to extract relevant information from visual data that can be used in challenging real world applications like autonomus driving or smart manifacturing. It presents the mathematical, programming, and technical issues of these tasks and will include a relevant hands-on laboratory part where students will also develop C++ applications based on the OpenCV library.

This course provides knowledge of the concepts of the “IoT” and “Smart cities,” describing their scientific and market trends, as well as the application of these paradigms in practical ICT context. The students will learn about some key platforms and standards (ZigBee, 6LoWPAN, WiFi, Bluetooth Low Energy, SigFox, Lo-Ra), and will review their applications for home automation, industrial applications, autonomous driving, urban monitoring, privacy and security.

The Robotic Vision and Control class covers modeling and control of robotic arm and mobile robots and the basis of the main image processing, feature extraction and visual serving algorithms.

Tutti gli studenti dovranno svolgere uno stage da 6 CFU in un laboratorio dell’Università di Padova, o in un centro di ricerca esterno, o in un’azienda del settore. Lo stage può essere svolto sia nel contesto locale, sia nel contesto internazionale. Lo studente può trovare il tirocinio indipendentemente, o con l’aiuto di un referente di facoltà. Si suggerisce di abbinare lo stage alla tesi da 18 CFU: in questo modo sarà possibile ottenere un numero totale di 24 CFU, svolgendo un’attività significativa e formativa.

Gli studenti completeranno il percorso di studi con una tesi magistrale da 18 CFU, che può essere associata al tirocinio per un totale di 24 CFU. La tesi può essere svolta:

  • all’interno del dipartimento, spesso nell’ambito di ambiziosi progetti di ricerca sulle tecnologie più innovative
  • in industrie nazionali e internazionali, dove sono sviluppati dispositivi e sistemi elettronici allo stato dell’arte
  • nell’ambito dei numerosi flussi erasmus e accordi bilaterali con università e istituti di ricerca internazionali

Una tesi magistrale di successo in questi ambiti è un ottimo presupposto per un programma di dottorato, svolto nell’ambito dei numerosi progetti di ricerca svolti dal dipartimento.

Smart industry & automotive

L’elettronica sta rivoluzionando il mondo dell’industria e quello dell’automotive, favorendo lo sviluppo di sistemi smart e affidabili. Questo indirizzo permette di affrontare temi relativi allo sviluppo di sistemi elettronici intelligenti: approfondimenti specifici riguardano controllo digitale, automotive e domotica,  l’elaborazione dei segnali, automazione industriale, machine learning e robotica. Grazie a una vasta lista di insegnamenti a scelta, lo studente ha grande libertà di costruire il suo percorso formativo

1° Anno – Obbligatori

Il corso è dedicato allo studio di dispositivi per la trasmissione e il trattamento di segnali a microonde, allo studio e alla misura in laboratorio dei parametri di scattering, e all’utilizzo di fibre ottiche.

Sviluppare approfondite capacità di analisi di circuiti elettronici analogici a transistor e amplificatori operazionali (risposta in frequenza, retroazione e stabilità). Capacità di effettuare progetti semplici e utilizzare un simulatore circuitale.

Conoscenze essenziali su strumentazione e metodi di misura per circuiti e dispositivi elettronici. Il laboratorio sviluppa la sensibilità agli aspetti quantitativi, di approssimazione ed incertezza necessari negli studi ingegneristici.

Il corso illustra le tecniche di analisi e progetto dei principali blocchi circuitali analogici alla base dei sistemi elettronici integrati complessi.

Il corso fornisce competenze avanzate sul funzionamento dei dispositivi microelettronici, sulle relative tecniche di analisi e sulle più moderne tecniche di fabbricazione

Il corso tratta aspetti di progettazione e controllo di circuiti elettronici per la conversione dell’energia elettrica quali convertitori dc-dc, raddrizzatori ad elevato fattore di potenza ed inverter.

2° Anno – Obbligatori

LED, lasers, solar cells and photodetectors are key components for energy efficiency, illumination, biomedical devices, communication systems, consumer electronics. Within this course, students will learn the properties and technologies of optoelectronic and electronic devices used in highly innovative fields, including high efficiency illumination, photovoltaics, optical communication networks, RF communications and energy conversion.

2° Anno – A scelta

This course considers the main issues related to the acquisition of information from the empirical world and the analysis of information quality. Through the proposed laboratory activity, students are offered an interesting learning opportunity on the design of measurement applications based on commercial devices.

under construction

Il corso è dedicato allo studio di reti elettriche intelligenti (smart grids, microgrids, nanogrids), con forte penetrazione della generazione distribuita da sorgenti rinnovabili interfacciate alla rete mediante convertitori di potenza elettronici.

Questo insegnamento è focalizzato sulla progettazione dei principali circuiti integrati analogici. Lo studente verrà introdotto alle soluzioni architetturali e circuitali più consone alle moderne tecnologie integrate per quei macroblocchi funzionali comuni alla maggior parte dei sistemi elettronici, come filtri e convertitori analogico/digitale. Una parte consistente delle ore di lezione è svolta in laboratorio.

Machine learning, now pervading our daily life, is at the core of modern autonomous systems. You will learn the art and science of automatically learning from experience extracting information from measured data. 

under construction

Pilastro della formazione dell’Ingegnere dell’Automazione, introduce ai fondamenti dei modelli di stato lineari: i controllori in retroazione dallo stato, gli stimatori dello stato e il controllo ottimo lineare quadratico.

You will see control techniques “in action”. In particular, frequency domain and state-space control methods for robust reference tracking are tested on a DC motor, a flexible joint and a balancing robot.

The course exploits basic signal analysis knowledge that the student is assumed to have acquired from previous studies to explore advanced concepts in the field of digital signal processing. The course will review Z-transform, linear time-invariant systems, FIR/IIR filters, to investigate the design and usage of digital filters, interpolation/decimation of digital signals, frequency analysis of digital signals. Practical application examples, useful in many areas of information engineering, will be provided.

The computer vision courses presents the principles and techniques for image processing, understanding and analysis. The course will show how to extract relevant information from visual data that can be used in challenging real world applications like autonomus driving or smart manifacturing. It presents the mathematical, programming, and technical issues of these tasks and will include a relevant hands-on laboratory part where students will also develop C++ applications based on the OpenCV library.

The course provides fundamentals on electric drives theory as well as insights on the design and implementation of their control system with reference to innovative solutions (sensorless control, predictive control, …) and to emerging applications (electric vehicles, energy, …).

Il corso descrive la struttura dei sistemi di automazione industriale e i loro componenti: sensori/attuatori, controllori, reti di comunicazione, e fornisce nozioni relative alla progettazione delle logiche di automazione.

The Robotic Vision and Control class covers modeling and control of robotic arm and mobile robots and the basis of the main image processing, feature extraction and visual serving algorithms.

under construction

Tutti gli studenti dovranno svolgere uno stage da 6 CFU in un laboratorio dell’Università di Padova, o in un centro di ricerca esterno, o in un’azienda del settore. Lo stage può essere svolto sia nel contesto locale, sia nel contesto internazionale. Lo studente può trovare il tirocinio indipendentemente, o con l’aiuto di un referente di facoltà. Si suggerisce di abbinare lo stage alla tesi da 18 CFU: in questo modo sarà possibile ottenere un numero totale di 24 CFU, svolgendo un’attività significativa e formativa.

Gli studenti completeranno il percorso di studi con una tesi magistrale da 18 CFU, che può essere associata al tirocinio per un totale di 24 CFU. La tesi può essere svolta:

  • all’interno del dipartimento, spesso nell’ambito di ambiziosi progetti di ricerca sulle tecnologie più innovative
  • in industrie nazionali e internazionali, dove sono sviluppati dispositivi e sistemi elettronici allo stato dell’arte
  • nell’ambito dei numerosi flussi erasmus e accordi bilaterali con università e istituti di ricerca internazionali

Una tesi magistrale di successo in questi ambiti è un ottimo presupposto per un programma di dottorato, svolto nell’ambito dei numerosi progetti di ricerca svolti dal dipartimento.